Regolamento Alunni

REGOLAMENTO DI DISCIPLINA

  1. Gli alunni, per poter ricevere il massimo dall’Istituzione scolastica, dovranno:

La presenza a scuola è obbligatoria anche per tutte le attività organizzate e programmate in tempo utile dal Consiglio di Classe. Gli alunni, in caso di assenza, devono presentare la giustificazione firmata da uno dei genitori o da chi ne fa le veci.

  1. Gli alunni sono tenuti ad avere, nei confronti del Dirigente Scolastico,  di tutto il personale e dei compagni, lo stesso rispetto anche formale, consono ad una convivenza civile.
  2. Gli alunni della scuola secondaria entrano tra le ore 7.55 e le ore 8.00 per poter cominciare le lezioni alle ore 8.00. Prima del suono della campanella devono sostare nel cortile della scuola e non sul marciapiede adiacente per facilitare l’ingresso a scuola e per evitare che si creino ostacoli ai passanti.

Gli alunni della scuola primaria entrano tra le ore

Gli alunni della scuola dell’Infanzia

  1. I ritardi  verranno annotati sul registro di classe e dovranno essere giustificati dai genitori il giorno stesso se è possibile o al più tardi il giorno dopo.
  2. Gli alunni devono portareil diario scolastico che è mezzo di comunicazione costante tra scuola e famiglia. Deve perciò essere tenuto in modo ordinato e compilato in modo preciso. I genitori sono invitati a controllare i compiti i le lezioni assegnate, le eventuali annotazioni degli insegnanti, le comunicazioni della scuola e ad apporre la propria firma per presa visione.
  3. Le assenze devono essere giustificate dai genitori tramite l’apposito libretto e devono essere presentate al rientro in classe, all’inizio della prima ora di lezione all’insegnante che provvederà a controfirmare e a prenderne nota sul registro. In caso di ripetute assenze, su segnalazione dei docenti della classe, potranno essere inviate tempestive comunicazioni scritte alle famiglie.
  4. Gli alunni non potranno per nessun motivo uscire dall’edificio scolastico prima del termine delle lezioni. In caso di necessità i genitori dovranno preventivamente avvertire la scuola tramite richiesta scritta sul libretto o sul diario e venire a prelevare personalmente lo studente (o delegare per iscritto un’altra persona maggiorenne che dovrà essere munita di documento di riconoscimento). Gli alunni della scuola secondaria che non usufruiscono della mensa possono uscire da soli, al termine delle lezioni del mattino,e rientrare all’inizio delle lezioni pomeridiane. Così pure coloro i quali, pur usufruendo del servizio mensa, con permesso sul libretto, chiedono eccezionalmente di uscire alle 13.30 per il pranzo.
  5. Quando le richieste di uscite anticipate o diritardati sono numerose, la scuola informerà per iscritto la famiglia.
  6. Al cambio dell’insegnante, negli spostamenti da un’aula all’altra, all’ingresso e all’uscita gli alunni terranno un comportamento corretto ed educato. Non dovranno in nessun modo correre o gridare nelle aule, nei laboratori e negli spogliatoi, per non disturbare il lavoro nelle altre classi e per non creare occasioni di incidenti.
  7. Gli alunni possono recarsi in biblioteca, in palestra, nei laboratori solo con l’autorizzazione e sotto il controllo di un insegnante che se ne assuma la responsabilità.
  8. Durante gli intervalli, sia nella scuola che nel cortile sono da evitare tutti i giochi che possono essere pericolosi. (ad esempio: spingersi, salire e scendere le scale, ecc). Gli alunni dovranno seguire le indicazioni degli insegnanti e dei collaboratori scolastici.

Nella scuola secondaria di primo grado l’intervallo si svolgerà nel seguente modo:

  1. Gli alunni rimarranno in classe o nelle vicinanze della classe stessa, sorvegliati dagli insegnanti.
  2. Insegnanti ed alunni avranno cura di arieggiare l’aula.
  3. I ragazzi dovranno mantenere un comportamento corretto, senza sporcare l’aula ed i corridoi.
  4. Gli alunni potranno recarsi ai servizi, due ragazze e due ragazzi alla volta, rimanendovi il tempo strettamente necessario per permettere a tutti di farlo. I collaboratori scolastici sorveglieranno gli spazi comuni.
  5. I servizi vanno utilizzati in modo corretto e devonorispettate le più elementari norme di igiene e pulizia. Si sosterà nei locali solo il tempo strettamente necessario, per permettere a tutti di usufruirne nel tempo della ricreazione.
  6. Tutti devonofrequentare la scuola con serenità senza dover subire le prepotenze degli altri. Perciò non saranno tollerati episodi che in qualsiasi caso offendano compagni ed insegnanti. La scuola  è una comunità  dove si sperimenta la convivenza e la tolleranza: è auspicabile, perciò, che le relazioni tra pari e con gli adulti siano distese e rispettose per creare condizioni di serenità.
  7. Nelle aule ci sono appositi contenitori per i rifiuti: è necessario utilizzarli correttamente e cercare di non sporcare nessuno degli altri ambienti. Se succedesse accidentalmente, si dovrà provvedere subitopulire, nel caso dei ragazzi più grandi, o a far pulire nel caso degli alunni  più piccoli.
  8. Gli insegnanti ed i collaboratori scolastici segnaleranno al Dirigente i nominativi deglio delle classi che non rispettano queste regole.
  9. Gli alunni sono tenuti a rispettare il lavoro e a seguire le indicazioni dei Collaboratori Scolastici che assicurano, condocenti, il buon funzionamento della scuola.
  10. Gli alunni sono tenuti, altresì a portare a scuola tutto il materiale occorrente ma non altro che possa contribuire a distrarre il lavoro proprio ed altrui. Non è consentito, poi, portare somme di denaro ed oggetti di valore. La scuola in ogni caso, non risponde di eventuali furti.
  11. Ogni studente è responsabile dell’integrità degli arredi e del materiale didattico che la scuola gli affida: coloro che provocheranno guasti al materiale o alle suppellettili della scuola o del Comune, saranno invitati a risarcire i danni.

Sito realizzato da Fabio Salmaso nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza
Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Note Legali - Privacy  - Cookie Policy