Scuola dell'infanzia: linee guida per la didattica a distanza dal 27 aprile

Gli insegnanti di ciascuna classe delle scuole dell’infanzia dell’istituto si attivano, in generale con l’aiuto dei rappresentanti di classe, per mantenere vivo il rapporto con i propri alunni, utilizzando le modalità più opportune (messaggi scritti, audio…), con lo strumento whatsapp (sperimentato in una classe di 5 anni anche come gruppo tra bambini), mail o con altri strumenti (piattaforma Padlet).

Le tre scuole dell’infanzia, inoltre, hanno attivato un blog, raggiungibile a questo indirizzo: infanziabuscaglia.blogspot.com in cui pubblicano giornalmente una proposta di attività da realizzare a casa con i bambini.

In alcune classi gli insegnanti  organizzano incontri in modalità sincrona, con l’intera classe o a piccoli gruppi, (con Meet, Zoom, Skype…) aventi come obiettivo principale quello relazionale.

Nei mesi di maggio e giugno, per i bambini di 5 anni, verranno effettuate attività specifiche per il raccordo, con un progetto appositamente rivisto.

Insegnare a distanza, soprattutto per i docenti della scuola dell’Infanzia, che condividono con i bambini esperienze che privilegiano il rapporto diretto, il corpo, gli sguardi, non è facile. In tutte le sezioni si stanno sperimentando diverse modalità per far sentire la “presenza” degli insegnanti, per mantenere un contatto con i genitori e il gruppo di bimbi della sezione.

Sito realizzato da Fabio Salmaso nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza
Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Note Legali - Privacy  - Cookie Policy