Scuola secondaria: linee guida per la didattica a distanza dal 27 aprile

La scuola secondaria di I grado dell’Istituto Comprensivo Buscaglia ha garantito e avviato livelli essenziali di didattica a distanza con l’obiettivo principale di mantenere vive e costanti le relazioni con gli studenti. Pur non presenti fisicamente a scuola, dal 2 marzo, i ragazzi stanno proseguendo nello svolgimento delle attività proposte dai docenti, utilizzando modalità e strumenti differenti rispetto a quelli usati in condizioni ordinarie. La scuola, infatti, in questa situazione d’emergenza, non è ferma, ma persegue nella sua funzione di formazione degli studenti nella modalità promossa su tutto il territorio nazionale: “distanti ma uniti!”.

Le attività di didattica a distanza si esplica in due modalità:

- modalità asincrona: è stata  definita, per ogni classe, una scansione settimanale regolare delle attività, cercando di equilibrare le richieste tra gli insegnanti del consiglio di classe. Ogni giorno i docenti di tre discipline caricheranno in rete nuovi materiali e sulla base di questi chiederanno agli alunni la consegna di un compito con la relativa scadenza. Gli strumenti tuttora utilizzati sono vari: registro elettronico, padlet, mail e Google classroom.

- modalità sincrona: in tutte le classi, dopo un periodo di sperimentazione, si  effettuano incontri in modalità sincrona, prevalentemente con lo strumento Meet, con l’intera classe o a piccoli gruppi,  per un totale di 11 incontri sincroni settimanali (4 lettere 2 inglese (1 incontro quindicinale ceduto a religione), 1 seconda lingua, 2 matematica/scienze, 2 educazioni in alternanza)

Stante la “preziosità” e le criticità degli incontri sincroni, questo strumento non verrà utilizzato per attività frontali e trasmissive ma si privilegerà l’interattività ed il confronto. Gli incontri, mediamente della durata di 1 ora, avranno come obiettivi di mantenere vivo il gruppo classe e l’apprendimento.

Particolare attenzione dovrà essere data agli studenti con bisogni educativi speciali, a cui potranno essere dedicate risorse e tempi supplementari.

Altre personalizzazioni potranno riguardare recuperi o potenziamenti a piccoli gruppi, anche a classi parallele e il supporto per la preparazione dell’eventuale lavoro per l’esame di Stato…

Sappiamo che, per permettere la partecipazione dei vostri figli, vi stiamo chiedendo molto e vi ringraziamo per la collaborazione. Un grosso impegno della scuola è rivolto ad aiutare anche quelle famiglie che sono in difficoltà: la scuola deve essere per tutti!!

  • Valutazione dei lavori prodotti e della partecipazione alla didattica a distanza

La normativa emanata in relazione a questa drammatica emergenza chiede a tutta la comunità scolastica questa nuova modalità di “fare scuola senza scuola”, gli insegnanti pertanto potranno anche valutare la partecipazione, i lavori, gli apporti che gli studenti esprimeranno in queste modalità, così diverse da quelle utilizzate fino al mese scorso.

Inoltre, per effettuare un’analisi della partecipazione degli studenti alle attività di didattica a distanza, verranno effettuate tre "fotografie" nelle seguenti date: 24 aprile (periodo dal 2 marzo al 24 aprile), 15 maggio (periodo dal 25 aprile al 15 maggio), 7 giugno (periodo da 16 maggio al 7 giugno).

Gli insegnanti delle educazioni e l’ insegnante di religione effettueranno solo 2 "fotografie" (24 aprile e 7 giugno).

Ciascun insegnante inserirà, per ciascuno dei suoi studenti, una delle seguenti voci, presenti nella sezione “annotazioni” nel registro elettronico:

DD1: assenza di partecipazione (cioè nessun invio di attività richieste e nessuna presenza ad eventuali appuntamenti di incontri sincroni)

DD2: partecipazione saltuaria

DD3: partecipazione costante

DD4: partecipazione costante e propositiva

Per partecipazione  si intende sia la restituzione di attività richiesta all’insegnante, sia la presenza agli incontri sincroni programmati.

L’assenza dei ragazzi agli appuntamenti sincroni programmati andrà indicata nella sezione annotazioni, indicando la data dell’incontro, utilizzando la voce già predisposta del menu a tendina: FA (Fuori Aula).

 

La dirigente scolastisca e gli insegnanti della scuola secondaria

Sito realizzato da Fabio Salmaso nell'ambito del progetto "Un CMS per la scuola" di Porte Aperte sul Web, comunità di pratica per l'accessibilità dei siti scolastici - USR Lombardia.
Il modello di sito è rilasciato sotto licenza
Licenza Creative Commons
Quest' opera è distribuita con licenza Creative Commons Attribuzione - Non commerciale - Non opere derivate 3.0 Italia.

Note Legali - Privacy  - Cookie Policy